Come si accede

1. Incontro di presentazione del centro diurno
Prima di avviare l’iter di valutazione, che può portare alla presentazione della domanda di inserimento, viene sempre proposto alla famiglia un incontro che illustra tempi e modalità di intervento e permette una visita del servizio. In tale occasione sono inoltre portate a conoscenza le modalità per la presentazione della domanda, la valutazione e la presa in carico.

2. Presentazione della domanda
La richiesta di inserimento di un bambino nel CDR “Il Girasole” deve giungere direttamente dalla famiglia che ne ha condiviso l’opportunità con la UONPIA di riferimento.
La richiesta di presa in carico deve essere formalizzata alla segreteria mediante la consegna della “domanda di accettazione” cui va unita sempre una relazione di invio dei servizi territoriali (UONPIA, Struttura ospedaliera di N.P.I., servizi di pediatria…) e copia della tessera sanitaria (Carta Regionale dei Servizi).

3. Approfondimenti e visita specialistica
Per i primi casi in lista d’attesa vengono attuati i seguenti approfondimenti finalizzati a valutare e preparare un futuro inserimento:

  • Colloquio con i genitori finalizzato ad approfondire aspetti di carattere clinico, pedagogico, sociale, abilitativo…
  • Osservazione educativa
  • Approfondimento con i servizi invianti (UONPIA, scuola, servizi sociali,…) per raccogliere ulteriori informazioni di carattere socio educativo, scolastico, ambientale….
  • Colloquio di anamnesi medica con i genitori.
  • Visita del bambino da parte del medico. In tale occasione i genitori portano un’impegnativa con la seguente dicitura: “si richiede di visita specialistica per la stesura del progetto riabilitativo individualizzato per diagnosi di…..
  • Restituzione alla famiglia in merito all’esito del percorso osservativo / valutativo e dei possibili tempi di inserimento